• 06 OTT 15
    • 0
    Radiofrequenza per la Cura dell’Acne

    Radiofrequenza per la Cura dell’Acne

    Tra i vari rimedi contro i brufoli, la radiofrequenza ablativa frazionata o RFA (una delle radiofrequenze estetiche) è ormai un metodo consolidato per il trattamento di questo invalidante inestetismo cutaneo.

    La radiofrequenza estetica si presta ad essere usata su tutti i tipi di pelle ed ha il vantaggio,rispetto al laser ad esempio, di produrre un miglior effetto lifting. Anche paragonata ai più tradizionali rimedi contro l’acne, sia naturali sia omeopatici, si ottengono vantaggi in quanto la radiofrequenza lavora più in profondità stimolando la produzione di collagene.

    In estrema sintesi la RFA è un trattamento medico estetico che si basa su onde elettromagnetiche in grado di creare una riduzione di volume cutaneo. Sia che dobbiate eliminare i Brufoli sulla schiena, o i brufoli sottopelle o ancora un brufolo
    gigante, questo tipo di trattamento rappresenta una soluzione che porta velocemente a risultati apprezzabili.

    Vantaggi della Radiofrequenza Ablativa Frazionata

    Attraverso la RFA si migliora la texture e si stimola il collagene. Si tratta di una metodica adatta anche per macchie sulla pelle, rughe, smagliature o strie distensali, cicatrici, lassità della pelle dovuti a forti dimagrimenti, ed è anche adatta a trattare la cellulite compatta. Peelings, biostimolazione, microabrasione dermica, filler necessitano di numerosi cicli di sedute dal medico. Con la Radiofrequenza Ablativa Frazionata si ottiene una riduzione fino alla scomparsa delle placche cicatrizali e una ripresa della luminosità della pelle in tempi rapidi.

    Ma cos’è l’acne ?

    L’acne è un malattia cutanea caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa. Colpisce viso, spalle, dorso, regione pettorale, ed è caratterizzata da una marcata untuosità della pelle (seborrea) e dalla comparsa di brufoli che possono presentarsi come semplici arrossamenti, o di un colore bianco o giallo se infiammati, spesso accompagnati da punti neri (comedoni).

    Si tratta di una patologia importante dal punto di vista estetico: le pigmentazioni che ne conseguono unite alle cicatrici stesse costituiscono un inestetismo mal tollerato dai pazienti che lo vivono con estrema sofferenza ed imbarazzo.

    Come si manifestano Acne e Brufoli ?

    Quelle sotto elencate sono le più conosciute forme di acne:

     

    • Acne Vulgaris: questa è la tipica acne giovanile le cui lesioni si manifestano soprattutto sul viso sugli arti superiori e sul tronco.
    • Acne Rosacea: più semplicemente detta la Rosacea, colpisce con più frequenza gli adulti ed è caratterizzata dal dilatamento dei vasi capillari e dall’ingrossamento delle ghiandole sebacee.
    • Acne conglobata: è una forma di acne non molto comune ma molto sfigurante. Colpisce sia in età giovanile sia in età adulta, ed è soprattutto localizzata sul tronco.
    • Acne venenata: Generalmente indotta da una reazione a sostanze chimiche (detergenti, cosmetici, etc.), può colpire qualunque parte del corpo che entra in contatto con queste sostanze.

    In base alla prevalenza di una delle varie lesioni, papulosa, pustolosa, nodulo centrica e della severità della stessa, dopo la guarigione con specifica terapia dermatologica, esitano cicatrici grandi, depresse, crateriformi che deturpano viso, spalle, torace.

    Qualunque sia il tuo stato attuale, con la radiofrequenza ablativa può essere Migliorato.

    Leave a reply →